Se trovi utile il mio blog sostienimi con una piccola donazione. GRAZIE

3 – Client PSQL

<- PRECEDENTESUCCESSIVA ->

Psql è il client a riga di comando che viene distribuito assieme a Postgresql .

Con questo client è possibile amministrare in modo completo il database anche se io preferisco utilizzare un tool grafico che si chiama PGAdmin che trovo decisamente più amichevole .

Se il client viane lanciato su di una macchina Linux senza impostare nessun parametro verrà tentata una connessione al server cercando di aprire un database che ha lo stesso nome dell’utente che ha lanciato il client .

[francesco@ubu francesco]$ psql
psql: FATAL: il database “francesco” non esiste

E ovviamente se il database non esiste il risultato sarà un errore

Nel caso invece che si specifichi il nome del database ma su Postgresql non esista l’utente otterremo ancora un errore .

[francesco@ubu francesco]$ psql template1
psql: FATAL: user “francesco” does not exist

Per collegersi al database impersonando un’altro utente , per esempio l’amministratore che è postgres si può utilizzare il comando seguente :

psql template1 -U postgres

Oppure :

sudo -U postgres psql template1

Un nuovo utente PostgreSQL può essere creato , dopo essersi collegati con un utente che ne abbia i permessi con il seguente comando :

CREATE USER testuser1 WITH PASSWORD ‘testpass’ CREATEDB ;

L’utente creto ha la facoltà sia di creare nuovi database che altri utenti

Se volessimo revocare il permesso di creare altri utenti bisognerà modificare l’utente creato con il comando sotto riportato :

ALTER USER testuser1 NOCREATEUSER ;

Per eliminare un utente invece :

DROP USER testuser1 ;

Saper utilizzare PSQL è utile soprattutto se si opera su macchine Sever Unix o Linux che non hanno alcuna interfaccia grafica installata , in tutti gli altri casi consiglio caldamente PGAdmin .

<- PRECEDENTESUCCESSIVA ->