Se trovi utile il mio blog sostienimi con una piccola donazione. GRAZIE

10 – Pcontrol

<– INDIETROAVANTI–>

Molto spesso un sistema di HMI o Scada è composto da più programmi che devono essere elaborati contemporaneamente affinche il sistema di supervisione sia completamente funzionante .

Un esempio lo è gia un semplice pserver che è composto dal server e dal demone di acquisizione dati.

Ovviamente nel caso il demone di acquisizione si fermasse (chiudesse) per qualsiasi motivo la nostra soluzione sarebbe cieca ed è quindi utile disporre di un sistema che coordini e controlli tutti i ‘pezzi’ della nostra applicazione.

Per svolgere questa funzione negli AddOn di pvbrowser (scaricabili dal sito ufficiale) c’è un pserver che si chiama pcontrol .

Questo pserver tiene sotto controllo gli applicativi che costituisco la nostra soluzione e nel caso uno di essi si chiuda per qualche motivo verrà rilanciato in automatico.

Inoltre pcontrol è in grado di ricevere tutti i messaggi di log di un demone o di un pserver .

Come prima cosa , tramite pdevelop , dovremo caricare il progetto di pcontrol e compilarlo ottenendo un file eseguibile pcontrol.exe (se siamo su windovs altrimenti non avremo l’estensione).

Ora posizionandoci nella directory del pcontrol potremo verificare quali opzioni di avvio potremo passare al pcontrol usando questo comando da una shell (riga di comando) :

C:\>pcontrol -help
usage: pcontrol <-port=num> <-sleep=milliseconds> <-cd=/working/dir> <-eventport
=num> <-only_eventlog> <-only_pcontrol>
-port=port number for ProcessViewBrowser
-sleep=cycle time for ProcessViewBrowser
-cd=/your/working/directory
-eventport=port number for rlEvent, default=5100
-only_eventlog=only implement eventlog
-only_pcontrol=only implement pcontrol

Come potete vedere le opzioni sono molte ma quella che più ci interessa è la -port perchè non potremo avere più di un pserver che comunica su questa porta .

Quindi , siccome la porta di default per un pserver è la 5050 , lanceremo il nostro pcontrol su di una porta diversa in modo che possa coesistere con il pserver dell’applicazione .

Così  , nel caso ne avessimo neccessità , imposteremo la porta assegnata sull’url del pvbrowser per aprire l’interfaccia del pcontrol e poter verificare il funzionamento della nostra soluzione completa.

Il comando di avvio di pcontrol potrà quindi essere per esempio :

C:\>pcontrol -port=5051

Ora lanciando pvbrowser e cambiando la URL in “pv://localhost:5051” vedremo la seguente videata .

Pagina principale di pcontrol

In contemporanea al primo avvio del pcontrol vedremo che si apriranno altre due applicazioni che  , nel caso di windows , saranno la calcolatrice e il blocco note.

La cosa particolare sarà che se le chiudete , dopo un certo tempo , queste si riavvieranno in automatico .

Questo strano comportamento è  dovuto al pcontrol che ha impostate queste due applicazioni come monitoraggio.

Ovviamente le appllicazioni da monitorare sono configurabili inserendo nell’apposito campo la password che è “pvbrowser” e premendo login.

Controllo dei processi

Da questa schermata potrete modificare o creare altre regole di monitoraggio premendo il pulsante EDIT .

Configurazione dei processi da monitorare

Inoltre dalla pagina principale del pcontrol è possibile accedere alla pagina dei log dove vengono memorizzati tutti i messaggi di long inviati dalle nostre applicazioni sviluppate con pvdevelop (vedi manuale in italiano scaricabile dal sito ufficiale) .

Pagina del Log

Direi che a questo punto abbiamo in mano quasi tutte le nozioni per poter implementare un sistema HMI o SCADA coi fiocchi e senza spendere una lira.

Nelle prossime sezioni ci occuperemo della grafica SVG che è una parte indispensabile per poter creare dei sinottici pratici e funzionali da gestire.

<– INDIETROAVANTI–>