Se trovi utile il mio blog sostienimi con una piccola donazione. GRAZIE

6 – Tutorial 3

Tutorial SCADA e HMI open source

<– INDIETROAVANTI–>

Ora cominceremo a creare la maschera per la nostra applicazione SCADA ( a dire la verità per ora sara’ solo un HMI ).

Sappiate che non spieghero tutti i passaggi , perchè sarebbe noiosissimo , ma vi spiegherò come fare in linea di massima e soprattutto vi darò il link per poter scaricare il progetto fino a questo punto .

Per prima cosa , operando  come spiegato nella sezione precedente , bisognera’ inserire tre Pannelli che nella finestra di selezione dei widget sono identificati come FRAME .

Inseriti questi componenti bisognera’ nominarli , partendo da sinistra verso destra ,  come Panel1 , Panel2 e Panel3 .

Ottenendo quello che vediamo nell’immagine sotto :

Ora dovremo selezionare il Panel1 e poi , tramite un click destro su di esso , inserire al suo interno un QwtThermo e una LABEL .

Il Primo QwtThermo dovra’ chiamarsi Thermo1 e la Label LabelValue1 .

Proseguiremo nello stesso modo per gli altri pannelli avendo nel secondo un Thermo2 e una LabelValue2 e nel terzo pannello un Thermo3 e una LabelValue3 ottenendo un qualcosa di simile a quello che si vede nello screeshot sotto .

I nomi degli oggetti andranno rispettati ovviamente se seguirete alla lettera il tutorial perche’ i nomi degli oggeti nel codice saranno questi.

I piu’ pigri , o impazienti , possono scaricare il progetto base dai Link sotto .

Progetto da scaricare per Linux : Tutorial1.tar.gz

Progetto da scaricare per Windovs : Tutorial1.zip

Attenzione

Ho dimenticatodi rinominare due label e quindi dovrete farlo voi . Sono la label sopra il qwthermo 2 ed il qwthermo 3 che andranno rinominate rispettivamente in LabelValue2 e LabelValue3. Appena potrò aggiornerò i progetti.

A qesto punto potrete provare a compilare il vostro progetto scegliendo dal menu ACTION la voce MAKE (non dovrete  essere in modalita’ di edit grafico , se lo siete dovrete premere l’icona con il libretto e la matita).

Se la compilazione è andata a buon fine , sempre dal menu ACTION dovrete ora scegliere la voce STARTSERVER .

Il risultato sara’ che otterrete un finestra che vi segnalara’ che il server e’ in ascolto sulla porta di rete 5050 (eureka).

Se qualcuno di voi dira’ “e allora !!” provate , sempre dal menu ACTION a lanciare il PVBrowser e ora si che direte EUREKA.

Ora il vostro server e’ in esecuzione e ogni sessione di PVBrowser che lanciarete sara’ in grado di visualizzare le maschere della vostra applicazione , anche da remoto se sul PVBrowser digiterete l’indirizzo IP della macchina dove sta gisrando il server .

NB : PVDevelop ha un modo particolare di gestire il mouse , in pratica se diete in modalita’ grafica se ne impadronisce completamente e anche se avete un altra applicazione aperta con il focus attivo ma che si trova sopra all’editor non potrete interagire essa .

Non preoccupatevi perche’ non e’ un baco , sara’ sufficente che facciate un clik destro su PVDevelop e , dal menu’ contestuale , scegliate releaseMouse.

Per ridare il controllo del mouse a PVDevelop dovrete invece scegliere grabMouse .

PS : qualcuno si chiedera’ perche’ un progetto per windows e uno per Linux e la risposta e’ che Linux e Windows utilizzano dei differenti MAKEFILE e quindi ci sono alcune accortezze da tenere in conto per compilare da una piattaforma ad un’altra .

Piu’ avanti vi spieghero come fare .

<– INDIETROAVANTI–>