Se trovi utile il mio blog sostienimi con una piccola donazione. GRAZIE

2 – Installazione

Premessa

In questo articolo spiegherò come installare tutto il necessario per sviluppare applicazioni wxWidget per Windows siccome la procedura è un pò più articolata che con Linux.

Su Linux sarà sufficente installare dai repository ufficiali il compilatore Gcc ed il debugger GDB ( ad esempio su Ubuntu esiste un pacchetto che comprende entrambi e si chiama build-essential) poi le librerie wx (le 2.8 sono le stabili) , dal sito http://www.codeblocks.org/downloads scaricherete cdode::blocks aggiornato (sui repo oggi c’è ancora la versione 10.5 mentre quella nuova è la 12.11) ed infine dal sito http://sourceforge.net/projects/wxformbuilder/files/wxformbuilder-nightly/ l’ultima versione di wxformbuilder.

Se state utilizzando Debian potete tranquillamente installare la versione di wxformbuilder per Ubuntu (io la sto utilizzzando su Linux Mint Debian Edition che è una Debian Testing e funziona egregiamente) la stessa cosa vale anche per code blocks che sul sito ufficiale distribuisce il pacchetto per Debian.

Invece per installare l’ultima versione di code::blocks per Ubuntu dovete utilizzare il seguente repository PPa : https://launchpad.net/~pasgui/+archive/ppa/

Ora partiamo con la procedura per l’istallazione di tutto il necesssario per Windows.

INSTALLAZIONE DEL COMPILATORE MINGW

Per prima cosa bisogna scaricare l’installer (mingw-get-inst) da qui : http://sourceforge.net/projects/mingw/files/Installer/mingw-get-inst/

Se non sapete quale scegliere scaricate il più aggiornato .

Una volta scaricato dovrete avviare l’installer , che necessita di una connessione ad internet attiva in quanto scaricherà tutto quello che gli serve in modo automatico dal sito “sourceforge” .

All’avvio vi verrà chiesto se aggiornare il catalogo dei pacchetti o proseguire con i cataloghi vecchi , io consiglio di aggiornare i cataloghi come in figura sotto.

MinGw1

 

 

Dopo di chè ci verrà chiesto di accettare la licenza d’uso che è la GPL

 

MinGw2

 

Adesso dovremo scegliere dove installare il tutto .

Attenzione a non inserire “path” contenenti spazi in quanto non vanno d’accordo con MinGw .

Potete anche non toccare nulla e accettare quello che vi viene proposto di default :

MinGw3

 

Ora vi verrà chiesto quali tipi di compilatore installare e nel nostro caso quelli C e C++ vanno selezionati (se ne avete bisogno potete selezionare tutti quelli che vi servono ovviamente ) :

MinGw4

 

Alla fine della lista dei compilatori bisognera’ selezionate anche “MSYS basic system” .

Questa opzione vi installerà una shell Bash che è necessaria per la compilazione dei programmi che fanno uso dei comandi “configure” e “make” e tutto quello che è specifico per la compilazione su piattaforma Windows .

MinGw5

 

 

Ora partirà lo scaricamento e l’installazione di tutti i pacchetti che avrete selezionato , l’operazione durerà diversi minuti .

Al termine delle opearzioni di installazione nel menù di Start troverete una voce “MinGW” ed al suo interno “MinGw Shell” e “Uninstall mingw-get”.

NB : prima di procedere oltre dovrete lanciare almeno una volta la shell dal menù di Windows “MinGw->MinGw shell” in modo che vengano create automaticamente tutte le cartelle necessarie.

 

INSTALLAZIONE E COMPILAZIONE DELLE LIBRERIE wxWidgets

Questa fase sarà eseguita completamente da riga di comando ma sarà l’unica .

Come prima cosa dovrete scompattare il file compresso delle librerie WxWidget e poi dovrete copiare tutto sulla directrory radice del vostro disco ottenendo una struttura simile a quella sotto :

WxDirectory

 

Ora dovremo lanciare la shell (digitate cmd nel menu start di windows) e spostatevi nella seguente cartella C:\wxMSW-2.8.12\build\msw

Se non sapete come fare qui è spiegato e ci sono degli esempi http://www.computerhope.com/cdhlp.htm

Ora dovremo impostare per la shell il path del compilatore quindi se lo avete installato nella posizione di default dovrete dare il comando :

path %path%;C:\MinGw\bin\

ps : si potrebbe anche impostare il path di MinGw in modo permanente ma non è indispensabile per usare il compilatore per mezzo di code::blocks quindi scegliete se giocare o meno con e variabili di sistema

Ora compileremo le librerie per le modalità “release” e poi “debug” quindi daremo in successione I tre comandi che seguono ovviamente sempre all’interno della shell (la trovate nel menu start con il nome di “cmd”) :

mingw32-make.exe-f makefile.gcc clean
mingw32-make.exe-f makefile.gcc BUILD = release
mingw32-make.exe-f makefile.gcc BUILD = debug

L’operazione di compilazione durerà abbastanza quindi tra un commando e l’altro potrete tranquillamente occuparvi d’altro.

Se non verranno segnalati errori potremo passare all’installazione dell’IDE ( non useremo più la shell :-D)

PS : I flag di compilazione sono all’inerno del file makefile.gcc che potrete modificare con notepad ma normalmente non è necessario.

 

INSTALLAZIONE DI CODE::BLOCKS

Per il processo di installazione di codeblocks non c’e molto da dire siccome è molto semplice dovrete accettare la licenza e andare avanti nel processo accentando le selezioni di default.

Unica cosa da fare con attenzione sarà la selezione del compilatore al primo avvio dell’IDE .

Si aprirà una finestra con elencati tutti i compilatori con cui CodeBlocks può lavorare (impressionati vero ?) e vicino a quelli rilevati automaticamente verra scritto “detected” ovviamente avendo installato MinGw noi dovremo vedere che il compilater Gcc (MinGw) è stato rilevato e selezionare quello per impostarlo come scelta di default.

Quella sotto è l’interfaccia di code::blocks appena avvita.

codeblocks_1

 

Mentre qui abbiamo un progetto in C++ per le WxWidget aperto.

codeblocks_2

 

 

INSTALLAZIONE DI WXFORMBUILDER

Ora dovremo installare il nostro editor GUI per l’interfaccia grafica.

Lo so che Code::Blocks include un editor di interfacce che si chiama wxsmith ma secondo me funziona meglio WxFormBuilder (penso sia più un fatto di gusti e modi di operare che altro)

Anche qui non c’è molto da dire , lasciate le impostazioni di default , accettate la licenza e proseguite con il processo di installazione.

Alla fine nel menu di start dovrete trovarvi un voce WxFormBuilder con il lanciatore per il programma che al primo avvio si presenterà come sotto :

formbuilder_1

 

 

Come vedete questa applicazione è in grado di generare sorgenti per vari linguaggi di sviluppo e quindi non vi pone limitazioni nel caso voleste cambiare linguaggio e passare al Python o PHP.

Nel prossimo articolo vedremo come creare una semplice applicazione demo che utilizzi tutto quello che abbiamo appena installato.